informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Perché imparare il cinese può migliorare la tua concentrazione?

Commenti disabilitati su Perché imparare il cinese può migliorare la tua concentrazione? Studiare a Benevento

Se l’inglese ormai è indispensabile, imparare il cinese può rappresentare una straordinaria opportunità, sia dal punto di di vista personale che lavorativo.

Professionalmente, conoscere il cinese è una competenza che accresce notevolmente il proprio valore sul mercato, oltre alle possibilità di essere assunti da aziende di livello internazionale. La Cina infatti è uno dei mercati più importanti a livello globale, ma anche in Italia molte attività e aziende sono a gestione cinese.

Imparare il cinese inoltre, offre un’ottima visione di se stessi, come persone lungimiranti e attente alle evoluzioni, curiose e volenterose di mettere alla prova le proprie capacità, senza sottrarsi alle sfide intellettuali, oltre che interessate a comprendere modi di pensare e culture molto lontane dalla nostra.

Non dimentichiamo poi che in Italia la comunità cinese è quarta per numero di abitanti e che il nostro Paese è meta di moltissimi studenti universitari cinesi, che scelgono le nostre università soprattutto per le discipline artistiche e della moda.

Insomma, sia nella vita professionale che in quella privata è sempre più frequente incontrare e conoscere persone cinesi e impararne la lingua può aiutarci a stabilire relazioni di valore.

Infine, ultimo ma non meno importante, imparare una lingua nuova, e in particolare il cinese che non ha punti di contatti con l’italiano, è un ottimo allenamento per il cervello e migliora notevolmente le capacità di concentrazione.

Ecco quindi quattro buoni motivi per imparare il cinese.

1. Allenare il tuo cervello

Come anticipato, imparare una nuova lingua è un’ottima pratica per il tuo cervello. L’apprendimento delle lingue migliora la memoria, la capacità di lavorare in multitasking e aumenta la concentrazione. Studiare una lingua nuova quindi ti aiuta a migliorare nelle tue attività quotidiane, compreso lo studio, ed allena anche creatività e flessibilità. Questo vale in particolar modo per una lingua come il cinese, fatta non di lettere ma di hanzi, caratteri e quindi molto lontana dalla nostra, che ci costringe a trovare nuove strategie di apprendimento.

2. Viaggiare

studiare il cineseParlare una lingua straniera come il cinese ti permette di entrare in contatto con moltissime persone quando sei in viaggio, così come quando ti informi online, prima di partire. Può aiutarti ad incontrare persone nuove e interessanti e soprattutto ti permette di vivere un’esperienza completa e autentica, che vada oltre l’aspetto puramente turistico.

Questo vale soprattutto se deciderai di visitare la Cina: conoscere la lingua ti permetterà di entrare in contatto con le persone del posto e scoprire posti poco turistici che vale la pena di visitare. Inoltre, grazie alla conoscenza della lingua potrai approfondire il tuo legame con una cultura così lontana dalla nostra, scoprendone i valori e i costumi più autentici.

Imparare il cinese infatti significa studiare i suoi 5.000 anni di storia, il suo ricco patrimonio culturale fatto di romanzi, arte e film che riflettono la sensibilità di un popolo.

3. Nuove opportunità lavorative

La concorrenza nel mondo del lavoro è spesso agguerrita e saper parlare il cinese è sicuramente tra le competenze più interessanti per i datori di lavoro. Il cinese mandarino è la lingua più diffusa al mondo (per numero di parlanti) e conoscere questa lingua ti permetterà senza dubbio di distinguerti e ti aiuterà non solo ad ottenere il lavoro che desideri, ma anche a svolgerlo al meglio. Qualunque sia il campo nel quale lavorerai, se sarai in un’azienda multinazionale grazie al cinese potrai comunicare con gli uffici asiatici e crescere all’interno dell’azienda. Il cinese mandarino, infatti, è un po’ una lingua franca in Oriente, utilizzata non solo Cina, ma anche a Taiwan, Hong Kong e Singapore. Questo è utile anche nel momento in cui si cerca occupazione. Le aziende sono in cerca di opportunità non solo in Cina, ma anche nei paesi vicini. E nel momento in cui vi presentate sul mercato del lavoro, il vostro curriculum sarà più appetibile. A patto che… prendiate sul serio il quarto punto.Spesso può anche aiutarti a far crescere la tua rete e incontrare nuove persone ampliando i tuoi orizzonti!

4. Costruire la fiducia in sé stessi

Imparare il cinese può aiutarti ad aumentare la fiducia in te stesso per molte ragioni.

La prima è che, se vuoi migliorare le tue capacità, devi conoscere nuove persone: conoscere una seconda lingua ti aiuterà ad essere più sicuro nel parlare con gli altri.

Inoltre, studiare una seconda lingua ti rende più sicuro nell’esprimere le tue opinioni: questa sicurezza spesso si trasferisce anche nella lingua madre e ti aiuta ad essere più decisivo ed incisivo.

Photo credits immagine principale: DepositPhoto/massonforstock

Photo credits immagine interna: DepositPhoto/bbbbar

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali