informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cos’è il romanzo: guida alle origini

Commenti disabilitati su Cos’è il romanzo: guida alle origini Studiare a Benevento

Appassionati di lettura: questo articolo è per voi! Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano ha deciso di fornire tutte, ma proprio tutte, le specifiche su cos’è il romanzo, sulla storia della letteratura e – in particolare – di questo genere che non smette di affascinare anche le generazioni più giovani.
Infatti, secondo un sondaggio condotto dallo staff della Unicusano di Benevento, il 76% dei giovani iscritti ai corsi online – nella fascia d’età tra i 20 e i 25 anni – non può davvero fare a meno di leggere romanzi.

romanzo definizione

Si tratta proprio di una predilezione per questo genere letterario: avere un tomo sul comodino del quale non si vede l’ora di conoscere la conclusione – seppur si abbia il fondato timore che subito possa entrare in gioco la malinconia – è davvero una passione per gli studenti.

Che poi il romanzo sia rosa o di fantascienza o magari un giallo o un romanzo storico – poco importa! Ciò che conta è che tra le pagine sia continuamente alimentata la voglia di proseguire nella lettura, immergendosi tra le righe di testo con crescente interesse.

Iniziamo fornendo del romanzo definizione precisa: Il Dizionario della lingua italiana Garzanti lo definisce come “componimento narrativo in prosa, di ampio respiro, imperniato sulle vicende, storiche o inventate, di uno o più personaggi”. L’etimologia della parola prende il via dall’antico francese “romanz”, perché il genere letterario del romanzo medievale, originario della Francia, si sviluppò in lingua volgare.

Origini del romanzo

Da questa etimologia partiamo per iniziare a spiegare quella che è la storia del romanzo. . Certamente si può affermare che una premessa fondamentale del romanzo come oggi lo conosciamo è da ricercare nella prima produzione in lingua d’oïl (del XI secolo) anche se si trattava per lo più di componimenti scritti in versi e non solo in prosa.

Ma ciò che conta è il tipo di narrazione nuovo – rispetto agli antichi componimenti –  legato alle vicende dei cavalieri, alle loro avventure, alle peripezie che affrontavano. Si tratta, dunque, di una narrazione innovativa, meno “ingessata”, con un utilizzo diverso del tempo in favore di un intreccio appassionante e “capace di rappresentare un mondo complesso e variamente articolato” (come afferma il Ferroni).

Intanto, in Italia, il termine romanzo, fu utilizzato da Dante Alighieri e Francesco Petrarca (tra la fine del XIV secolo e l’inizio del XV secolo), indicando un componimento scritto in prosa.

Il primo romanzo così come può essere intero ai giorni nostri è – senza ombra di dubbio – il Don Chisciotte di Cervantes: una storia dove tempo, spazio e narrazione si piegano a delineare un nuovo tipo di “eroe”: tragico, comico, ridicolo e , proprio per questo, davvero umano.

Da qui ad arrivare a quello che si definisce romanzo moderno, la via è stata breve: nell’Ottocento questo genere letterario è arrivato ad affermarsi contestualmente all’espansione dell’editoria e all’affermazione della classe borghese. I nuovi romanzi, dunque, ne rispecchiano gli ideali e le storie quotidiane. Il filosofo Hegel, per questo, definisce il romanzo ottocentesco come la moderna epopea borghese, in quanto si rifà principalmente alla sua ideologia.

Pian piano, il romanzo diventa storico, sociale, naturalista ed infine verista (il cui miglior esempio da citare sta ne I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni), ripercorrendo le tappe di una società in continuo cambiamento. Dunque, il veicolo letterario con cui l’uomo si afferma e fa sfoggio delle sue capacità intellettive e di padronanza sull’ambiente che lo circonda, senza dimenticare (e – forse – cercando di esorcizzare) le sue paure e le sue debolezze.

Caratteristiche del genere letterario romanzo

Per configurarsi come un genere letterario a se stante, il romanzo deve avere precise caratteristiche stiliostiche; vediamole insieme…

Trama

La trama di un romanzo è costituita da una serie di eventi che lo scrittore fa sviluppare come meglio crede, per creare passione e suspance, o per regalare sorprese e far perdurare l’interesse. Dunque, il metodo di narrazione può essere più o meno complesso, seguendo le vicende di uno o più personaggi.

Personaggi

Nel corso della lettura di un romanzo, si incontrano vari personaggi: possono essere protagonisti, co protagonisti o anche antagonisti. Tutti vengono descritti minuziosamente sia dal punto di vista fisico sia psicologico, sia dal punto di vista culturale sia ideologico. In questo modo – avendone così ben tratteggiate le caratteristiche – il lettore potrà immedesimarsi in un personaggio, magari amarlo o odiarlo.

Intreccio

Per intreccio di un romanzo si intende l’insieme degli eventi visti però non necessariamente nel loro susseguirsi cronologico e causale ma nel modo effettivo in cui sono disposti dall’autore nella trama. Ecco che – come dicevamo – il romanzo non segue più i canoni prefissati del tempo ma riesce a gestire il tempo a suo piacimento mettendo in evidenza la differenza tra tempo della storia e tempo del racconto.

Avete trovato interessanti queste specifiche sul genere del romanzo? Ditecelo nei commenti lasciando un vostro parere o una vostra domanda in merito.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali