informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Fasce ISEE: cosa sono e come funzionano

Commenti disabilitati su Fasce ISEE: cosa sono e come funzionano Studiare a Benevento

A cosa servono le Fasce ISEE? E perché il calcolo è strettamente legato alle competenze degli studenti universitari? Lo staff della Unicusano di Benevento ha intenzione di fornire tutte le specifiche relative al calcolo ISEE così da venire in aiuto agli studenti (e non solo) che si trovano di fronte questa incombenza.
modulo ISEE
Se siete interessati, continuate a leggere.

Iniziamo fugando alcune perplessità: l’acronomo ISEE sta per Indicatore della Situazione Economia Equivalente, cioè – in altre parole – il calcolo della situazione patrimoniale ed economica del nucleo famigliare al quale si appartiene. Questo è necessario per inquadrare chi ne fa richiesta in una specifica fascia di reddito grazie alla quale può accedere ad alcune agevolazioni… anche in campo universitario, riducendo le tasse da pagare al momento dell’immatricolazione.

Specificatamente di tasse universitarie parleremo più avanti nell’articolo, entrando nel dettaglio.

Come funziona il calcolo dell’ISEE

Iniziamo subito a vedere nella pratica come calcolare il proprio ISEE, così da fugare tutti i dubbi in merito. Ricordiamo, comunque, che per tutti questi calcoli è possibile affidarsi senza problemi al proprio CAF di riferimento: personale specializzato, in questo caso, fornirà tutte le informazioni necessarie e istruirà il richiedente su tutta la documentazione da portare per effettuare tale calcolo.

Nell’ultimo anno ci sono state diverse novità: il nuovo ISEE 2018 viene certificato con l’ausilio della Dichiarazione Unica Sostitutiva e stabilisce nuovi criteri sia di calcolo sia relativamente alle fasce di appartenenza.

L’ISEE 2018, quindi, esamina  tutti i redditi che concorrono ad aumentare la ricchezza patrimoniale e reddituale della famiglia come:

  • Assegni familiari
  • spese per disabili
  • franchigia sull’abitazione principale
  • Conti Correnti e giacenza media annuale al 31 dicembre dell’anno precedente
  • depositi e titoli
  • partecipazioni a società

Dunque vengono calcolate tutte le forme di reddito percepite dal nucleo familiare nell’anno, per cui anche i trattamenti assistenziali, previdenziali e le indennità non soggetti ad IREPF e non erogati dall’INPS.

Per venire incontro alle famiglie in difficoltà, nel nuovo calcolo dell’ISEE si pone maggiore attenzione alle famiglie con tre o più figli o con persone disabili a carico – il tutto contestualmente ad un aumento dei controlli fiscali sulle certificazioni presentate per avere l’accesso a prestazioni agevolate.

Quali sono i redditi calcolati nell’ISEE 2018?

Nello specifico, ad essere calcolati nell’ISEE da presentare per avere accesso ad eventuali riduzioni, sono i seguenti tipi di reddito:

  • Redditi esenti e quindi anche tutti i trasferimenti monetari ottenuti dalla Pubblica Amministrazione;
  • redditi figurativi degli immobili non locati e delle attività mobiliari;
  • Assegni di mantenimento corrisposti al coniuge a seguito a separazione o divorzio;
  • Redditi da lavoro dipendente per una quota del 20%, fino ad un massimo di 3.000 euro;
  • Pensioni, trattamenti assistenziali, previdenziali e indennità per una quota del 20%, fino ad un massimo di 1.000 euro, sono stati esclusi dal 2016.
  • Abitazione prima casa: aumentato a 7.000 euro all’anno l’importo massimo relativo all’affitto registrato che può essere portato in deduzione con una somma di + 500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo;
  • Assegno di mantenimento figli.

Calcolo delle fasce di reddito: ecco come farlo

Ma arriviamo alla pratica: per determinare l’appartenenza dei contribuenti alle varie fasce ISEE,  si prende come base di partenza e come punto di riferimento un nucleo di 3 persone.

Si rientra nella prima fascia ISEE con ISE pari a Euro 21.691,19; nella seconda fascia ISEE con ISE pari a Euro 43.382,38 e così via…

L’ISEE, infatti, deriva dal rapporto tra l’ISE (il valore assoluto dato dalla somma dei redditi + il 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti per nucleo familiare) e il parametro della Scala d’equivalenza (SE, cioè il valore desunto in base al numero dei componenti del nucleo familiare) che determina l’appartenenza del contribuente alla prima, seconda, terza e così via fino alla trentesima fascia ISEE. Per semplificare il concetto con una formula matematica possiamo dire che ISE : SE = ISEE.

Tutto chiaro? Non preoccupatevi: il personale dei CAF sarà in grado di calcolarlo al meglio, chiarendo ogni possibile dubbio in merito. Il CAF fornirà anche un modulo specifico che potrà essere presentato alla segreteria universitaria così da accedere alle agevolazioni fiscali.

Tasse universitarie e reddito: capiamo di più

Eccoci, in conclusione al focus dell’articolo ovvero il rapporto tra le fasce di reddito ISEE e l’università.
fasce di reddito ISEE
Gli studenti universitari, in base al proprio ISEE possono richiedere agevolazioni per il diritto allo studio – in base alla fascia di reddito nella quale rientrano. Ci sono senza dubbio delle scadenze da rispettare per presentare il proprio ISEE ed accedere alle riduzioni dell’ammontare delle tasse universitarie e per questo vi invitiamo a contattare la segreteria studenti della Università online Niccolò Cusano di Benevento.

Il personale saprà spiegarvi la procedura da svolgere per riuscire a presentare in tempo il calcolo ISEE, utilizzando un modulo apposito fornito dal CAF di riferimento, su richiesta.

Secondo quanto riportato sul sito dell’INPS, per il calcolo dell’ISEE Università lo studente risulta a carico dei genitori anche se ha la residenza diversa da quella del nucleo familiare. Quindi nel calcolo del suoi ISEE ci sarà da tener presente anche “i componenti del nucleo dei genitori dello studente e dei loro relativi redditi e patrimoni.”

L’università online a Benevento, comunque, cerca in ogni modo di venire incontro agli studenti che decidono di iscriversi ai corsi in modalità telematica. Infatti oltre ad eventuali detrazioni che si possono ottenere se si appartiene ad una delle fasce con reddito minore, c’è da tener presente anche tutte le altre spese che costellano il percorso universitario: prima fra tutte quella relativa all’acquisto dei libri (da un calcolo emerge che gli studenti spendono circa 200 euro in materiale di studio per ciascun esame).

Tasse Universitarie Unicusano

L’Università Niccolò Cusano, così, ha creato dei “pacchetti” comprensivi di tutto il necessario che si differenziano in base alla metodologia didattica scelta. Ad esempio, se si sceglie la metodologia telematica, studiando online da casa direttamente da Benevento è possibile approfittare di una retta annuale pari a 3.000 euro.

Queste tasse universitarie vantaggiose sono il modo scelto dallo staff della Unicusano per garantire a tutti il diritto allo studio, senza la necessità di doversi spostare da casa per frequentare l’università, aggiungendo alle spese anche quelle vive di affitto e vitto. Ecco dunque perché questa metodologia di apprendimento sta avendo sempre più successo in tutta Italia. Solo in Campania, ad esempio, negli ultimi tre anni si è assistito ad un aumento delle iscrizioni pari a circa il +15% ad anno con un picco nel 2018 di +20% di immatricolazioni rispetto all’anno precedente.

Per ricevere maggiori informazioni, non esitate a consultare il sito web della Unicusano o contattare il numero telefonico 800 98 73 73. Lo staff della Unicusano di Benevento è a disposizione per chiarimenti relativi alle tasse universitarie e alle tempistiche per presentare il modulo ISEE così da accedere alle agevolazioni fiscali che vi spettano.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali