informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare la mattina prima dell’esame universitario?

Commenti disabilitati su Cosa fare la mattina prima dell’esame universitario? Vita Universitaria

Ci siamo: dopo mesi e settimane di studio intenso, è arrivata la mattina prima dell’esame universitario. Mai come in questi casi, quando si deve affrontare una prova impegnativa, la mattina è il momento più importante della giornata. Molti studenti tendono a sottovalutare l’importanza delle ore subito precedenti all’esame, pensando che ormai il più sia stato fatto e che ormai sia arrivato il momento della verità.

In realtà non è proprio così: se è vero che per preparare un esame è necessario iniziare a studiare ben prima della data in cui è fissato l’appello, è altrettanto vero che la mattina prima delle esame deve essere vissuta al meglio e con calma, in modo da prepararsi psicologicamente alla prova.

Ecco quindi alcuni consigli per sfruttare al meglio la mattina prima dell’esame universitario.

Svegliati con il giusto anticipo

mattina prima dell'esameLa mattina prima dell’esame, imposta la sveglia con almeno mezz’ora di anticipo, in modo da iniziare a metabolizzare con calma l’inizio della giornata. Svegliarsi la mattina può essere difficile e farlo in fretta e furia è ancora peggio, perché ti predispone subito ad uno stato d’ansia.

Ad esempio, se il tuo esame è alle 9, imposta la sveglia almeno per le 6 (calcolando sempre con accuratezza il tempo che impieghi per raggiungere l’università). In questo modo avrai tempo di fare tutto con calma, dalla doccia ad un ripasso veloce. Inoltre, alzati dal letto non appena la sveglia suona, rinunciando a quei cinque minuti di sonno in più, che ti farebbero svegliare solo più affaticato. Avrai sicuramente tempo di dormire e riposare una volta superato l’esame.

Fai una leggera attività fisica

Un’attività fisica moderata, come lo yoga, da fare appena scegli può aiutarti moltissimo ad alleviare lo stress e l’ansia, facendoti sentire più tranquillo, concentrato e sicuro.

Se non ami lo yoga, è sufficiente praticare un pò di stretching. Se invece ti senti particolarmente attivo, anche 10 minuti di corsa sono l’ideale per iniziare la giornata con il giusto mood. Qualunque sia la tua scelta, fare attività fisica la mattina dell’esame permette al metabolismo di svegliarsi fin da subito.

Se non sai da dove iniziare con lo yoga o lo stretching, puoi scaricare da qualsiasi appstore un’applicazione dedicata: si tratta di app molto dettagliate e ben fatte, ideali per i neofiti: gli esercizi sono quindi molto semplici e non rischierai di farti male.

Fai un’abbondante colazione

Come in molti altri casi, in tema di colazione la credenza popolare ha senza dubbio ragione: si tratta del pasto più importante della giornata. Quindi, non pensare nemmeno di saltarla la mattina dell’esame!

L’ideale è fare una colazione ricca ma non pesante: evita i cibi che richiedono una digestione lunga e laboriosa, perché ti farebbe sentire stanco ancor prima di cominciare la giornata e potrebbe arrivare addirittura a compromettere il tuo risultato. Quindi evita di riempirti di cornetti alla crema e prediligi cibi sani e leggeri, inserendo anche della frutta nel menù, in modo da sentirti sazio: considera che la sessione d’esame potrebbe durare a lungo, anche fin dopo pranzo, perciò devi farti trovare preparato.

Fai una doccia fredda prima di uscire

Dopo l’attività fisica e la colazione, è ora di una bella doccia fredda. Numerosi studi scientifici ne hanno dimostrato i benefici: una bella doccia fredda di qualche minuto stimola il tuo corpo e la tua mente a dare il meglio di sé. Tutto merito delle endorfine, dette anche “ormoni del piacere” che si scatenano con una bella doccia.

Scegli l’outift migliore per te

Sembra una banalità, ma non è affatto così: indossare gli abiti giusti la mattina prima dell’esame può influenzare il tuo umore e la mentalità con la quale affronterai la prova.

Scegli un’outfit che non sia troppo casual, né eccessivamente formale: indossa vestiti che ti piacciono e che ti fanno sentire a tuoi agio, che esaltino la tua immagine e nei quali ti senti sicuro. Quindi, niente abiti stretti, né vestiti che stravolgano le tue abitudini e il tuo modo di essere, a meno che l’università non imponga un determinato codice di abbigliamento o un’uniforme. Ovviamente, evita pantaloncini corti e canottiere: all’interno degli atenei c’è un’etica dell’abbigliamento da rispettare e inoltre saresti irrispettoso nei confronti dei docenti.

Fai un ripasso veloce

Se ti rimane del tempo prima di uscire di casa, puoi fare un veloce ripasso degli argomenti più importanti. Una buona idea potrebbe essere rileggere gli indici dei libri di testo, ma evita di iniziare un ripasso troppo approfondito poco prima dell’esame, perché potresti solo confonderti le idee.

Cosa fare la mattina prima dell’esame se non sei preparato a sufficienza?

Sicuramente se sei arrivato alla mattina dell’esame senza essere adeguatamente preparato, avrai commesso degli errori nel tuo metodo di studio, ma non è questo il momento di capire quali. Avrai sicuramente la tentazione di studiare tutta la mattina, leggendo a più non posso, ma in realtà non c’è niente di più sbagliato: ciò di cui hai bisogno è di un piano d’azione last minute.

Se hai letto tutto il materiale di studio almeno una volta, e magari fatto qualche riassunto o schema, lascia da parte i libri. Non hai il tempo di rileggere tutto, perciò è più opportuno concentrarsi su ciò che hai riassunto o schematizzato.

Sfruttando la tecnica della lettura veloce puoi rileggere i tuoi appunti o riassunti, sottolineare le parole chiave e provare a realizzare una veloce mappa mentale di ogni argomento, senza scendere troppo nei dettagli.

A questo punto chiedi aiuto: ripeti ad alta voce ad un compagno di studi, che potrebbe simulare le domande, per vedere se hai fissato i concetti principali. Aiutati disponendo sul tavolo tutte le mappe mentali, in modo da individuare subito i macro collegamenti tra i diversi argomenti.

Ora, però, metti un freno: stai facendo una maratona ma non puoi rischiare di arrivare all’esame totalmente stremato. Troppo studio tutto insieme può rivelarsi controproducente, oltre che contribuire ad aumentare il tuo stress e l’ansia da esame.

Photo credits immagine principale: DepositPhoto/belchonock

Photo credits immagine interna: DepositPhoto/VitalikRadko

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali