informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come coltivare un orto in casa? Tre consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come coltivare un orto in casa? Tre consigli da seguire Vita Universitaria

Stai pensando di iniziare a coltivare un orto in casa ma non sai da dove iniziare? Niente paura: segui i nostri consigli su come coltivare un orto domestico e in men che non si dica iniziare a gustare ortaggi e verdure prodotti direttamente da te!

Cominciamo subito sfatando un mito: per coltivare un orto non servono necessariamente grandi spazi come quelli di un giardino o una terrazza. Un piccolo balcone può trasformarsi nel luogo ideale per un orto domestico, specialmente per quanto riguarda gli ortaggi e offrire l’enorme soddisfazione di portare a tavola i propri prodotti, coltivati a chilometro zero. Il trucco è scegliere la terra e le piantine giuste, tenendo conto, nella scelta degli ortaggi, dell’esposizione e della luce di cui gode il balcone. Vediamo quindi alcuni consigli per coltivare un orto domestico.

Orto fai da te in casa: scegli le piante giuste!

orto sul balconeLa prima cosa che devi tenere a mente se decidi di coltivare un orto sul bancone è che sicuramente non otterrai grandi quantitativi di frutta e verdura, a quella che otterrai avrà una grandissima qualità. Quindi, se vuoi diventare un imprenditore agricolo non è sicuramente la strada giusta per te, mentre se vuoi semplicemente la soddisfazione di mangiare prodotti genuini e coltivati da te, prendi paletta e annaffiatoio e iniziamo!

La prima cosa da fare per coltivare un orto domestico con successo è individuare le piante più giuste per il proprio balcone. Sicuramente è consigliabile partire sempre da ortaggi a ciclo breve, oppure dalle più semplici erbe aromatiche. Se ami i fiori, puoi anche scegliere frutti o ortaggi che fioriscono e sono decorativi, come le fragole, i peperoncini, i pomodorini e le bietole. Inoltre, è preferibile comprare piantine già cresciute, da trapiantare in vasi grandi. La dimensione di vasi dovrà essere proporzionata alla dimensione dell’ortaggio che vuoi coltivare: per le zucchine, ad esempio, servono vasi da 50 o 60 centimetri di diametro e 40/50 cm di altezza. Per lattuga, cicorie, sedani e la maggior parte delle erbe aromatiche, possono bastare vasi da 30 cm di diametro e 20 centimetri di altezza.

Il travaso delle piante

Quello del travaso è forse il momento più delicato nella creazione di un orto. La prima cosa da fare è scegliere il giusto terriccio: il consiglio è acquistarne uno di qualità e non uno economico, perché è davvero fondamentale per la buona riuscita della coltivazione. Il terriccio può essere tradizionale, fertilizzato oppure terriccio bio già concimato.

Una volta scelto il terriccio, è necessario preparare i vasi con argilla espansa o ghiaietti sul fondo, quindi bisogna aggiungere al terriccio della sabbia a grana grossa, per circa il 10% del totale. La sabbia è fondamentale perché drena facilmente l’acqua. Dopo aver travasato le piantine (ricorda che questa operazione può essere fatta da fine marzo a fine aprile), innaffiale bene e quindi attendi che la terra si asciughi prima di irrigare. Più il periodo è caldo, più sarà necessario innaffiare, soprattutto ai i bordi del vaso e non direttamente sulle radici. Il momento migliore per innaffiare sempre il tramonto, così le piante avranno tutta la notte per assorbire l’acqua, che invece evaporerebbe subito durante il giorno.

La disposizione delle piante in balcone

orto domesticoPer crescere bene, le piantine hanno bisogno del loro spazio vitale. Le piantine di zucchine, ad esempio, hanno bisogno di uno spazio di almeno 70 com l’una dall’altra, mentre per i pomodori bastano circa 40 cm e appena 25 cm per le lattughe. Prima di decidere quali piantine coltivare nell’orto domestico, quindi, è bene informarsi su quanto spazio deve intercorrere tra le piantine a seconda della loro specie, anche in relazione allo spazio a disposizione sul balcone.

La posizione del balcone, poi, gioca un ruolo fondamentale: se gode della luce del sole durante tutto il giorno, potrai scegliere tra qualsiasi varietà di ortaggio quella che preferisci, mentre se la luce non è sempre presente è consigliabile orientarsi su valeriana, cavoli, cicorie, bietola e prezzemolo. Inoltre, se il balcone affaccia su una strada molto trafficata in città, copri i vasi con un “tessuto non tessuto” (TNT), che impedirà alle polveri sottili di depositarsi sulle piante, senza però ostacolare sole e acqua. In questo caso, poi, ricorda sempre di lavare le verdure con bicarbonato di sodio prima di consumarle.

Si può coltivare un orto senza balcone?

Se non hai un balcone devi rinunciare all’idea di avere un orto in casa? Assolutamente no! Con qualche trucco si può coltivare anche un piccolo orto anche tra le mura di casa, specie se si scelgono piantine aromatiche. Ciò che conta è avere a disposizione una zona della casa che goda di sufficiente illuminazione: la stanza dovrà essere quindi la più luminosa della casa e si dovranno aprire le finestre ogni volta che sia possibile, per far circolare l’aria. Inoltre, durante la bella stagione, si può posizionare qualche vaso sul davanzale, se la casa lo consente: basilico, salvia e peperoncini doneranno allegria alla finestra, come e più dei fiori!

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali